I Dialoghi di Trani 2009

Forte del successo di un pubblico altamente fidelizzato e competente, di una visibilità mediatica non solo regionale ma anche nazionale, di un legame con il territorio che non è mai mancato, si svolgerà anche quest’anno dal 25 al 27 settembre, negli ambienti del Castello Svevo di Trani, l’ottava edizione de I Dialoghi di Trani, la manifestazione che chiuderà idealmente la stagione dei più importanti appuntamenti culturali e letterari estivi in Puglia. Anche quest’anno la manifestazione, organizzata dall’associazione culturale La Maria del Porto, può avvalersi dell’Alto patronato della Presidenza della Repubblica e del patrocinio di Regione Puglia, Università degli Studi di Bari, Sovrintendenza dei beni architettonici e paesaggistici di Bari e di Foggia, dell’Assessorato al Turismo della Regione Puglia e del Comune di Trani. Un programma di incontri anche quest’anno molto ricco, che verterà su temi assai cari alla manifestazione: Co-Scienza e Democrazia. «Informazione, comunicazione, democrazia spesso si presentano in un equilibrio instabile, esposte a possibili manipolazioni, poteri e interessi alieni alla ricerca scientifica, a violenze e abusi. La tensione conoscitiva della comunità umana si sostanzia di energia costruttiva e impulso creativo, accesso ai saperi e al benessere traducibili in reali possibilità. Richiamare l’attenzione sul ruolo determinante che ciascuno di noi ha all’interno della società vuol dire porre al centro del dibattito il principio di responsabilità. Ciò è possibile solo se si danno le condizioni in cui possano venir compiute scelte informate e consapevoli».

Il programma della manifestazione è ancora in via di definizione, ma sono già noti i nomi dei più importanti protagonisti che “dialogheranno” tra loro e con il pubblico sui temi sopra esposti. Tra questi, ricordiamo Luciano Canfora, Bunker Roy, Maria Pace Ottieri, Telmo Pievani, Paolo Flores d’Arcais, Sylvie Ménard, Gilberto Corbellini, Fernando Savater, Pietro Greco, Angelo Mellone, Michael Norton, Serge Latouche, Piero Dorfles, Giorgio Zanchini, Armando Massarenti, Beppino Englaro. Ma altri spazi saranno dedicati, nelle tre giornate dei Dialoghi, agli incontri di MicroMega curati da Paolo Flores d’Arcais, a una sezione letteraria curata da Maria Ida Gaeta, a presentazioni di libri anche di autori locali, a un laboratorio di scrittura creativa a cura della “Scuola di scrittura Omero”, a una rassegna cinematografica su “Fantascienza nelle visioni della scienza” a cura di L. Procacci Leone, a itinerari enogastronomici a tema, a laboratori per bambini e ragazzi, a mostre fotografiche e pittoriche, a spettacoli teatrali come quello dal titolo La musica dei numeri che vedrà salire sul palcoscenico il matematico Piergiorgio Odifreddi.