Giovedì Donato Carrisi alla Libreria Im@n a Massafra

Verrà presentato giovedì prossimo, 1° ottobre, alle ore 19 presso la Libreria Im@n di Massafra (TA) Il suggeritore (pp. 468, euro 18,60) il romanzo d’esordio di Donato Carrisi, scrittore di Martina Franca alla sua prima esperienza letteraria, che sta riscuotendo un ottimo successo di vendite e  si è aggiudicato infatti il Premio Bancarella 2009. Il romanzo è pubblicato dalla storica casa editrice milanese Longanesi. Realizzando una trama ricca e ben ordita, intessuta di conoscenze mediche e investigative, per Il suggeritore Carrisi si è avvalso dei suoi studi universitari, essendo laureato in Giurisprudenza con tesi su Luigi Chiatti, il “mostro di Foligno”, e specializzazione in criminologia e scienza del comportamento, e ha attinto alle ricerche dell’FBI, fautrice della più preziosa banca dati in materia di serial killer e crimini violenti. Lo scrittore trentaseienne, come detto di origini pugliesi, ma residente a Roma, dal ‘99 è sceneggiatore per cinema e tv: tra i suoi script ci sono Nassiriya – Prima della fine per Canale 5 ed Era mio fratello per Rai 1.

Come si legge in quarta di copertina, quella del romanzo di Carrisi «È una storia che esplora la zona grigia fra il bene e il male fino a cogliere l’ultimo segreto, il minimo sussurro. Qualcosa di sconvolgente è successo, qualcosa che richiede tutta l’abilità degli agenti della Squadra Speciale guidata dal criminologo Goran Gavila. Il loro è un nemico che sa assumere molte sembianze, che li mette costantemente alla prova in un’indagine in cui ogni male svelato porta con sé un messaggio. Ma, soprattutto, li costringe ad affacciarsi nel buio che ciascuno si porta dentro. È un gioco di incubi abilmente celati, una continua sfida. Sarà con l’arrivo di Mila Vasquez, un’investigatrice specializzata nella caccia alle persone scomparse, che gli inganni sembreranno cadere uno dopo l’altro, grazie anche al legame speciale che comincia a formarsi fra lei e il dottor Gavila. Ma un disegno oscuro è in atto, e ogni volta che la Squadra sembra riuscire a dare un nome al male, ne scopre un altro ancora più profondo…». Un’intervista rilasciata dallo scrittore martinese a Radio Alt è ascoltabile cliccando qui.