“La via Egnazia” di Nino Lavermicocca

Venerdì 18 settembre, alle 11.00, presso la Teca del Mediterraneo, nell’ambito della sesta edizione della rassegna “Building Apulia” – Costruendo l’identità della Puglia – La Puglia che scrive, che edita, che parla di sé, promossa dal Consiglio regionale della Puglia, ci sarà la presentazione del libro La via Egnazia itinerario di identità europea di Nino Lavermicocca, edito da Pagina. Nino Lavermicocca (Bari 1942), già Direttore Archeologo presso la Soprintendenza Archeologica della Puglia, in qualità di responsabile del settore medievale della Regione, ha condotto scavi programmatici ed esplorazioni di archeologia medievale sul territorio, in siti e villaggi compresi fra tarda antichità ed età bizantina. Promotore di associazioni culturali e animatore di dibattiti, mostre, attività didattiche, itinerari turistico-culturali, ha al suo attivo numerose pubblicazioni di carattere scientifico e divulgativo. Per i nostri tipi ha curato, insieme a N. Cortone, i cinque volumi della serie Canti di strada (2001-2003) e ha pubblicato nel 2003 Bari Bizantina. Capitale mediterranea e nel 2006 Bari Bizantina. 1071-1156: il declino.

L’opera si avvale di una ricca documentazione iconografica su un pezzo di selciato (la via Egnatia) che riappare dopo secoli di frequentazione, nella linea direttrice di un nuovo itinerario: il Corridoio VIII, aperto con gli stessi fini, per favorire il flusso di persone, idee, mezzi di trasporto e connessioni dall’Adriatico al Mar Nero. I testimonials della giornata saranno Gaetano Dammacco, professore ordinario di Diritto Ecclesiastico e Diritto Canonico presso la II Facoltà di Giurisprudenza (sede Taranto) dell’Università degli studi di Bari e Davide Barletti, documentarista e regista cinematografico.