Venerdì a Bari si presenta “Questioni di frontiera”

Diamo spazio oggi alla presentazione di uno dei progetti vincitori, come il nostro, del bando Principi Attivi del programma Bollenti Spiriti della Regione Puglia, l’associazione Questioni di frontiera, che venerdì prossimo, 6 novembre, alle ore 12, presenterà presso la Libreria Laterza di Bari i seminari Giornalismo e islam (20 e 27 novembre), Archivi della memoria (4 dicembre), Storia sociale europea (11 e 18 dicembre). I seminari si terranno nella sede di Eurocomp, via J. Serra 19 a Bari. Il miglior progetto di ricerca svolto dai partecipanti verrà premiato con una borsa di studio e con la pubblicazione sulla rivista dell’associazione (www.noaweb.it), che si occupa principalmente della nostra identità culturale e di politica internazionale. Per maggiori informazioni: info@noaweb.it. I seminari verranno presentati da Roberto Santoro, della cui attività anche editoriale abbiamo già scritto qui.

In questo primo ciclo di seminari si parlerà dei rapporti tra la Puglia e i processi storici ed economici che interessano i vicini Paesi balcanici. Più in generale, l’ottica con la quale si guarda ai rapporti tra l’Italia, l’Adriatico e il bacino del Mediterraneo, tra l’Occidente e l’Islam, è un’ottica di tipo ‘strabico’ e obliquo. Si tenterà di esaminare e di svelare le immagini e gli stereotipi dell’orientalismo e dell’occidentalismo, stereotipi che risalgono alla costruzione dei nazionalismi nell’epoca moderna e si riflettono in maniera conflittuale nel presente dibattito sui temi dell’identità o nel più recente passato delle guerre nell’ex Jugoslavia. Con un’attenzione particolare prestata al mondo dell’informazione e alla scrittura giornalistica, ma incrociando anche altri linguaggi e discipline che spaziano dalla storia alla letteratura, dalle varie espressioni culturali alla storia politica, si cercherà di effettuare una cartografia plurale della nostra storia contemporanea e di quella dei popoli vicini: una verifica dei poteri e dei linguaggi che consenta di ragionare in modo costruttivo sui concetti di frontiera e di identità.