Presentiamo le Edizioni Trabant

logo-con-auto-2-iniziali_new

Le Edizioni Trabant nascono a Brindisi nel 2007, dall’idea di Marcello Donativi e Fabio Cavedagna. Il nome è ispirato alla celebre auto prodotta nella Germania Est. In quel periodo ci definivamo “casa editrice virtuale”: un gruppo informale che si dedicava a produrre ebook da distribuire gratuitamente, con l’obiettivo di dare al mondo del libro elettronico una maggiore professionalità, dal punto di vista della coerenza delle collane, della redazione e della grafica. Nel 2009, dopo aver vinto il concorso Principi Attivi, l’attività ha avuto un importante sviluppo, trasformandosi in “casa editrice open source”: una vera e propria casa editrice, che stampa e vende copie cartacee ma allo stesso tempo non rinnega le sue origini e permette la libera consultazione in digitale dei contenuti.

Una scelta anticonformista, come innovativi sono i sistemi di distribuzione, che si affidano al print-on-demand: la copia viene stampata nel momento in cui l’acquirente ne fa richiesta, riducendo così drasticamente il rischio di investimento e permettendo di puntare anche su opere meno commerciali. A questo sistema presto si affiancheranno forme più tradizionali di distribuzione, ma sempre con un piglio innovativo, come la scelta di utilizzare i moderni metodi di stampa digitale. Due collane per il momento: “Pillole per la memoria” si occupa di recuperare testi utili per lo studio della storia: autobiografie, diari, testimonianze, con un particolare occhio di riguardo per la storia del Mezzogiorno d’Italia; “NEP Nuova Politica Editoriale” (in preparazione) è invece dedicata alla narrativa inedita. Sul sito www.edizionitrabant.it è possibile consultare e acquistare i titoli in catalogo e ci si può iscrivere alla newsletter delle ET, per ricevere gratuitamente notizie e informazioni sul mondo editoriale, ebook riservati agli iscritti e beneficiare, in futuro, di particolari promozioni.