Salento 2010: Convergenze Possibili. Domani a Lecce il forum

forum

Il titolo: “SALENTO 2010: CONVERGENZE POSSIBILI. FORUM DELLE PROGETTUALITÀ CHE POSSONO FARE GRANDE IL SALENTO”, rivolto a istituzioni pubbliche e private, aziende, operatori culturali, comitati, associazioni, testate giornalistiche, salenntine e pugliesi, esprime piuttosto efficacemente l´approccio fattivo e positivo che lo ispira. A essere coinvolti in una tavola rotonda saranno i maggiori rappresentanti delle categorie produttive, dei movimenti di opinione, della cultura e dei media del territorio salentino. L´obiettivo principale del forum è quello di creare un primo momento che sia non solo dimostrativo delle energie che si agitano sul territorio, ma anche di “fare rete” sul piano del dibattito e soprattutto sviluppi un aspetto fondamentale che è quello della proposizione fattiva da parte dei soggetti coinvolti per la creazione concreta di sviluppo. E dunque si discuterà di ambiente, economie, culture e ipotesi progettuali da sviluppare, promuovere e concretizzare. L’intero forum sarà promosso dalla società editrice Edita, dalle associazioni culturali Fondo Verri, Laboratorio di Ricerca sull´Arte contemporanea diretto da Paola Scialpi, dalla cooperativa editoriale CoolClub, Offcine Cantelmo e la partnership scientifica del CSE (Centro Studi Economici) dell’Università del Salento. La partecipazione sarà proposta ad enti, comitati, aziende, istituzioni che, tramite apposito modulo d´iscrizione già predisposto, invieranno al Forum propri rappresentanti (non più di tre) affinché possano fornire il proprio contributo di idee, proposte, testimonianze, all’appuntamento. Il forum avrà sede il 19 marzo 2010 alle Officine Cantelmo di Lecce. I partecipanti al forum e quanti vorranno intervenire con un post sugli argomenti del forum, hanno a disposizione il blog dedicato all’indirizzo www.convergenzepossibili.blogspot.com

Mattina 9:00-13:00 -Politica/Innovazione/Comunicazione. Moderatore: Prof. Stefano Cristante

Alcune tra le adesioni: Vander Tumiatti (Consulente Unep e titolare della Sea Marconi Technologies); Pino Montinaro (PM Blog revolution); Andrea Morrone, Flavia Serravezza, Mario Maffei (Il Tacco d’Italia); Roberto Guido (Dirett. Resp. QuiSalento); Tommaso Dimitri (Dirett. Giornale dei Giovani); Tonio Tondo (Redattore La Gazzetta del Mezzogiorno); Francesca Angelozzi, Gabriele De Giorgi, (Incima S.r.l. Salentoweb.tv); Dott. Pasqua Flore, Dott.ssa Ilenia Colonna (OCP Università del Salento); Felice Blasi (Editorialista Corriere del Mezzogiorno); Dott. Daniele Ferrocino (Vice Presidente CSV Salento); Alessandra Bianco (Redattore La Repubblica Bari); Mauro Marino (Editorialista Paese Nuovo); Luciano Pagano (Musicaos On line Free blog); Dott.ssa Serenella Molendini (Consigliera Pari Opportunità Prov. Lecce); Graziella Gardini, Angela Passaseo (SME Italia S.r.l.); Daniele Viva (Pinfo); Dott. Antonino Di Vita (Assoc. Culturale Nuove Periferie Surbo); Loris Coppola (Salento in tasca).

Pomeriggio, 15:00-17:40 – Cultura/Ambiente/Turismo. Moderatore: Pierpaolo Lala

Angela Calcagni, Annamaria Mangia (Cognitiva); Claudia Mangé (Centro C.B. Guglielmo Marconi – Vernole); Arch. Francesco Pellegrino (Pellegrino & Associati S.r.l. Società di Ingegneria); Prof. Giuseppe Botrugno (Pres. Pro Loco Salento – Casarano); Dott.ssa Manuela Miglietta, Antonella Mangia (Soc. Coop. Meltingfood); Dott. Fernando Perrone, Vittorio Tapparini, Massimo Schito (Ass. Tracce Arte Contemporanea); Franco Ungaro, Antonio Giannuzzi (Cantieri Teatrali Koreja); Lino De Matteis (Glocal Editrice); Anna Blasi (Ass. Cultura Comune di Trepuzzi); Dott. Enrico Capone (Capone Editore); Prof. Ferdinando Boero (Corso di laurea in Scienze Biologiche – Università del Salento); Dott. Antonino Di Vita (Assoc. Culturale Nuove Periferie Surbo); Dott. Livio Muci (Casa Editrice Besa – Edizioni Controluce), Dott. Cosimo Lupo, Simone Miri, Antonio Miccoli, Raffaella De Donato (Lupo Editore), Luisa Ruggio (editorialista Canale 8); Stefania Mandulino (Apt – Lecce), Massimo Rota (Asso Turismo – Puglia); Dott.ssa Grazia Manni (Manni Editori), Stefano Savella (PugliaLibre).