“Cubana” di Guido Fuga e Lele Vianello

I salentini Marco Laggetta e Salvatore Primiceri sono i fondatori dell’unica azienda editoriale pugliese ad avere scelto non solo come contenuti, ma come filosofia di vita, la via del fumetto, e per la precisione del fumetto di qualità. Basti vedere la veste grafica ed editoriale veramente curata sin nei minimi dettagli. Parliamo delle Edizioni Voilier di Maglie in provincia di Lecce. La casa editrice parte, tra le tante novità a sua disposizione, con il primo punto vendita di proprietà della casa editrice, in via Ospedale 79 a Maglie. Le edizioni Voilier a testimonianza di una intensa attività che va oltre i confini regionali, partecipano ad importanti fiere nazionali come
Rimini Comics e Lucca Comics solo per citarne alcune.

Tra le prime pubblicazioni di questa nuova casa editrice segnaliamo Cubana, di Guido Fuga e Lele Vianello (pp. 90, euro 16, b/n, prefazione di Silvano Mezzavilla). Nel 1993 Hugo Pratt e Lele Vianello sono a Losanna, quando decidono di scrivere la seconda parte de L’uomo dei Caraibi. Il protagonista è Sven, un marinaio danese addetto ai trasporti, robusto, flemmatico e indisponente. Un personaggio scomodo, che poco ha da spartire col suo più celebre collega Corto, ma ugualmente carico di fascino. Per il sequel buttano giù, di getto, una storia di ambientazione cubana. Sono gli ultimi giorni della dittatura di Batista e Cuba si prepara allo scoccare della rivoluzione. È una Cuba di confine, un paese dove tutto, proprio tutto, può succedere. Ci si può imbattere, ad esempio, nel dottor Guevara, che i compagni di lotta cubani appellano “il Che”, o in Hemingway o, ancora, nel boss della malavita cubana soprannominato “il Tigre”, che regge il gioco sporco dei servizi segreti americani. Succede, tuttavia, che Pratt accantona questo progetto, incompiuto, per dedicarsi ad altro. Nel 1995 il maestro di Malamocco parte per il suo ultimo viaggio. Diversi anni dopo Fuga e Vianello decidono di riscrivere questa storia, di completarla e ampliarla, di disegnarla staccandosi dal personaggio solo per farne una vicenda autonoma e di più ampio respiro, fino a restituire ai lettori una graphic novel originale che è allo stesso tempo un ritrovato e prezioso inedito.