Atlas. Atlante storico della Puglia moderna e contemporanea

Per la collana «Quaderni di Mediterranea. Materiali per un Atlante storico del Mezzogiorno», la casa editrice Edipuglia ha pubblicato alla fine del 2010 un interessante volume, Atlas. Atlante storico della Puglia moderna e contemporanea. Materiali su amministrazione, politica, industria (pp. 138, euro 20), a cura di Anna Lucia Denitto, che sicuramente potrà interessare sia addetti ai lavori sia lettori comuni interessati ad analizzare aspetti e momenti diversi della storia recente della nostra regione. In questo “Quaderno” si presentano alcuni risultati di un progetto di ricerca più ampio, che ha come obiettivo finale la costruzione di un Atlante storico-geografico del territorio e degli insediamenti pugliesi in età moderna e contemporanea mediante l’uso delle nuove tecnologie e consultabile su Web-GIS. I saggi offrono riflessioni interessanti per una lettura plurale del territorio e dello spazio umanizzato della Puglia e di alcune sue province nel lungo periodo; essi sono corredati di un ampio e articolato ventaglio di carte e riguardano i seguenti tematismi: la struttura insediativa, l’articolazione delle attività produttive, il consenso politico e amministrativo.

Più nel dettaglio, dopo una Introduzione della curatrice (docente di Storia contemporanea alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università del Salento), i quattro saggi inclusi nel volume sono: Carte dei moderni, repertori degli antichi per una cartografia dell’insediamento pugliese fra antico regime e monarchia amministrativa, di Francesca de Pinto, Giacomo Polignano, Biagio Salvemini; Per una rappresentazione del consenso: il Consiglio Provinciale di Terra d’Otranto, di Maria De Giorgi de Notaristefani; Per una cartografia delle elezioni politiche in Puglia dal 1963 al 1976, di Valerio Vetta; La rappresentazione territoriale dello sviluppo industriale del Salento nel secondo ’900, di Anna Pina Paladini e Michele Romano.