Lector in fabula 2016 a Conversano dal 15 al 18 settembre

Torna anche quest’anno nel centro storico di Conversano, dal 15 al 18 settembre, il festival culturale Lector in fabula, giunto alla dodicesima edizione, uno degli appuntamenti tradizionali dell’estate pugliese per chi cerca occasioni di incontro e di riflessione con alcuni tra i più importanti rappresentanti del mondo del giornalismo, della politica, degli studi accademici di respiro nazionale e internazionale. La manifestazione è organizzata come sempre dalla Fondazione Di Vagno, sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica con il sostegno della rappresentanza in Italia della Commissione europea, del Ministero dei Beni e delle attività culturali, della Regione Puglia e del Comune di Conversano.

Anche quest’anno è l’Europa la protagonista principale dei dibattiti e degli incontri di Lector in fabula, tra problematiche, tensioni e opportunità che rendono oggi più che mai necessario un approfondimento non solo da parte degli addetti ai lavori ma dell’intera cittadinanza. Ma il programma del festival non manca di offrire occasioni e relatori di elevato spessore culturale anche su altre tematiche come la storia, le inchieste, le nuove tecnologie.

Si inizia giovedì 15 settembre, quando fin dal mattino si potranno ascoltare le riflessioni di ospiti come Romano Benini, Eva Giovannini, John Lloyd, Franco Cardini, Ezio Mauro, Amedeo Feniello, concludendo con la proiezione del film Sacro Gra di Gianfranco Rosi, Leone d’oro al Festival del cinema di Venezia, introdotto da Alessandro Leogrande. Ancora Feniello e Leogrande saranno presenti, nel corso di altri incontri, nella giornata di venerdì 16, insieme a Colin Crouch, Carl Henrik Fredriksson, Ernst Hillebrandt, Piero Ignazi, Riccardo Staglianò e altri ospiti. Si prosegue sabato 17, quando ci sarà spazio nel programma della manifestazione per la presentazione del libro Ghetto Italia di Yvan Sagnet e Leonardo Palmisano, oltre a incontri con Anna Masera, Eric Jozsef, Roberta Carlini, Alessandro Laterza, Giorgio Zanchini oltre ai relatori di un interessante focus sull’interculturalismo. Numerosissimi anche gli ospiti della giornata conclusiva di domenica 18 settembre: per fare soltanto alcuni nomi, citiamo Fiorella Kostoris, Stefano Micossi, Mario Nava, Carlo Greppi, Andrea Brandolini, Chiara Saraceno, Gianfranco Viesti, Vito Bianchi, Paolo Morando. E per chi, in chiusura della manifestazione, volesse continuare ad approfondire la questione del referendum costituzionale del prossimo autunno, è in programma quest’anno anche un “Fuori Lector” il prossimo 2 ottobre, con le ragioni del sì e del no portate da Luciano Violante e Gaetano Quagliariello.