“Tara. Il Fiume dei miracoli” giovedì a Villa la Rocca (Bari)

Giovedì 1° dicembre 2016 alle ore 17.00, presso Villa La Rocca, in via Celso Ulpiani 27 a Bari, la sezione “Cultura dell’Ambiente” di Teca di Mediterraneo presenterà il volume del Collettivo DAV Tara. Il Fiume dei Miracoli (DER LAB, 2016). In un contesto difficile come quello dell’area di Taranto, a ridosso dell’acciaieria Ilva, la riscoperta di alcuni luoghi che sembrano distanti nel tempo e nello spazio rispetto all’ambiente circostante può regalare ancora meraviglia e curiosità. Il progetto sul fiume Tara del Collettivo DAV rappresenta l’ambiente e la vita che gravita attorno ad un fiume di dimensioni molto piccole (meno di due chilometri), ma importante e leggendario nell’antichità quanto prezioso per la gente che lo frequenta oggi e che caparbiamente se ne prende cura con la volontà di preservarlo in quanto simbolo di un’identità comune.

Porteranno i saluti il Prof. Eugenio Scandale, Presidente dell’Accademia Pugliese delle Scienze, e la dott.ssa Daniela Daloiso, Dirigente Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia. Aprirà i lavori il Prof. Angelo Tursi, Ordinario di Ecologia del Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Bari. Interverranno: il dott. Gennaro Capasso, Autorità di Bacino Nazionale per il Distretto dell’Italia Meridionale – Progetto per la Bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto; l’avv. Vito Bruno, Direttore Generale dell’Arpa; il dott. Massimo Blonda, Direttore scientifico dell’Arpa; la dott.ssa Maria Spartera, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale; gli autori del volume, Dalila Ditroilo, Antonio Fantetti e Vito Bellino. Modererà il dott. Stefano Savella, giornalista e direttore di Puglia Libre; concluderà i lavori il dott. Giovanni Liviano D’Arcangelo, Consigliere Regionale della Puglia.

Durante l’incontro, ai primi intervenuti, saranno distribuite le copie del libro e sarà allestita una mostra con alcune delle fotografie presenti nel volume.

L’incontro è organizzato dalla nuova sezione “Cultura dell’Ambiente” della Biblioteca del Consiglio Regionale, nella quale sono confluiti patrimonio e attività della Biblioteca Giardino e della Sezione del Mare.